Il Blog a Scuola

Comunicazione 2.0 all’Istituto Comprensivo “A. Gramsci”

 

L’Istituto Comprensivo “A. Gramsci” dall’anno scolastico 2015/2016 ha iniziato un percorso articolato e capillare denominato “Comunicazione 2.0” che prevede la realizzazione del Blog Giornale d’Istituto e un progetto di giornalismo online per gli alunni denominato “Professione reporter 2.0”.

Il percorso ha visto coinvolti tutti i docenti della scuola dell’Infanzia, Primaria e della Secondaria di I grado, che hanno seguito un corso di formazione per ricoprire il ruolo di “Reporter di Classe” e di “Referenti della Comunicazione” tenuto dalla prof.ssa Marilena Ferraro.

blog a scuola

Il Blog Giornale

Svariate e variegate sono le definizioni che gli esperti ed i blogger (chi scrive nel blog) danno di questo termine. Originariamente, e qui andiamo intorno alla seconda metà degli anni novanta, il blog si identifica come un vero e proprio diario di bordo dove i primi smanettoni mettono dentro idee, impressioni, testi (utili e futili), iniziando altresì il percorso della “condivisione” dei contenuti. Qualcun altro definisce il blog come un semplice contenitore per le idee dove il suo gestore si preoccupa di inserire esclusivamente informazioni di carattere personale invitando i visitatori ad commentarne il contenuto. Con la crescita del suo utilizzo il blog entra a supporto di gruppi che condividono interessi comuni, diventando così uno strumento utile per scambiare informazioni e segnalazioni.

Seguendo la logica della condivisione dei contenuti e, soprattutto, della facilità con la quale, finalmente, sarà possibile procedere ad inserire notizie, l’implementazione di un blog scolastico può perseguire alcuni fini essenziali sia alla catalogazione dei contenuti sia allo sviluppo di aree didattiche.

L’obiettivo principale del blog a scuola potrà quindi essere quello di convogliare in aree tematiche (scienze, storia, letteratura, arte, ecc…) tutto quello che la scuola produce e che fin ora è stato tenuto nel cassetto.

L’obiettivo più importante è la condivisione, in questo campo il progetto prevede l’utilizzo dei social network, in particolare di Facebook, per informare e informarsi. L’Istituto ha aperto una pagina ufficiale Facebook dove condivode tutti gli articoli e le informazioni pubblicate all’interno del Blog Giornale.

Corso di Giornalismo online “Professione Reporter 2.0”

Il laboratorio di giornalismo è una delle attività che, da sempre, suscita un notevole interesse nei ragazzi. Chi, tra i docenti, non ricorda i primi giornalini ciclostilati da studente? Oggi le enormi potenzialità fornite dalle nuove tecnologie rendono agevole la realizzazione di questo lavoro, senza contare che, in una società che evolve e in cui la comunicazione è parte fondamentale della vita dei ragazzi sotto forma di sms, chat e forum, rimanere ancorati alla modalità cartacea significa essere ignorati. I ragazzi che si presentano oggi a scuola sono molto diversi da quelli che solo cinque anni fa la popolavano: passano molte ore su Internet, la televisione e gli mp3 sono il resto del loro mondo, la scuola “monomediale” è per loro monotona e antiquata. Il lavoro di redazione di un blog è, infatti, un valido supporto alla pratica didattica per il consolidamento delle competenze di base della lingua italiana e fornisce stimoli per approfondire i contenuti di tutte le altre discipline, lingue straniere comprese, ove si intenda attivare una rubrica in lingua, sia pure come semplice traduzione degli articoli (post) più riusciti. La scrittura su Web, inoltre, è più immediata, diretta, esercita alla sintesi efficace: ogni post occupa una schermata, occorre dire l’essenziale usando la valenza connotativa dei termini. Questo è lo stile di comunicazione “veloce” a cui i giovani sono abituati fin da piccoli (prima con gli spot pubblicitari, poi con gli sms). È il loro mondo ed è lì che deve cercare di entrare la scuola oppure rischia di diventare un museo… I giovani, inoltre, vogliono far sentire la loro voce, parlare dei loro problemi con autorevolezza al mondo degli adulti e a quello dei loro pari.

Il progetto, coordinato dalla prof.ssa Marilena Ferraro, prevede la costituzione di una redazione d’Istituto, aperta agli alunni delle classi quinte della primaria e prime, seconde e terze della secondaria di primo grado, interessati a misurarsi con il ruolo inedito di “giornalista 2.0 alle prime armi”, sotto la guida di giornalisti ed esperti della comunicazione. Una particolare attenzione sarà riservata al giornalismo online.

web